AREA CLINICA

 

AIUTO PSICOLOGICO INDIVIDUALE

Consulenza e sostegno psicologico rivolto ad adulti e adolescenti

SOSTEGNO ALLA GENITORIALITA’

L'obiettivo è di acquisire una maggiore consapevolezza e miglioramento della relazione con i figli e  degli stili comunicativi  in famiglia

​SOSTEGNO NELLA GESTIONE DEI CONFLITTI NELLA COPPIA

Affrontare e superare i momenti critici che la coppia può incontrare

 

CONSULENZA PSICOLOGICA ONLINE

La consulenza online è un incontro tra paziente e psicologo che avviene in uno spazio virtuale. I colloqui si svolgono con le stesse modalità del colloquio dal vivo e con dinamiche relazionali comuni a quelle della consulenza in studio.

 

L’incontro online si svolge su piattaforma Skype o WhatsApp (software con crittografia end-to-end, quindi protetti) in questo modo:

  • Consulenza gratuita di 30 minuti per poter chiarire le proprie esigenze e fissare un eventuale appuntamento;

  • I colloqui di sostegno psicologico (counseling)sono rivolti a individui e coppie della durata di 60 minuti.

  • Il pagamento delle sedute online è anticipato tramite bonifico bancario.

CONSULENTE TECNICO DI PARTE (CTP)

Consulente Tecnico di Parte nei procedimenti Civili, nello specifico nelle cause di separazione/divorzio/affidamento in cui sono coinvolti i minori

LABORATORI

 

LABORATORI DI BENESSERE PSICOLOGICO

I gruppi di benessere hanno il fine di migliorare lo stato di salute, alleviare lo stress, l’ansia e molti altri disturbi emotivi

FORMAZIONE E CONSULENZA

FORMAZIONE E CONSULENZA

Formazione, consulenza e attività di coaching a manager, responsabili di settore e lavoratori. Queste le aree di intervento: Comunicazione e capacità relazionali, Gestione risorse umane, Leadership e gestione del cambiamento, Team-work, Parlare in pubblico, Gestione dei conflitti, Imprenditoria femminile, Stress lavoro correlato ecc.

IL MIO APPROCCIO

...la mia ispirazione

Un po’ di storia...

La Terapia Sistemico-Relazionale si diffuse negli Stati Uniti durante gli anni ’50; Gregory Bateson, Don D. Jackson, Jay Haley e Paul Watzlawick, furono i principali esponenti dei centri di sviluppo della terapia sistemica familiare.

In Italia la psicoterapia ad indirizzo sistemico-relazionale si è molto diffusa durante gli anni ’80, grazie al   lavoro di Mara Selvini Palazzoli, Boscolo, Cecchin e Giuliana Prata.

Questo approccio venne utilizzato in modo particolare nei servizi di salute pubblica, nel campo della patologia psichiatrica  degli adulti, nel trattamento dei disturbi alimentari, nel campo delle tossicodipendenze e negli ultimi anni anche nelle problematiche che riguardano la separazione-divorzi e nelle problematiche scolastiche.

L’approccio…

L’orientamento Sistemico-Relazionale spiega, infatti, il comportamento dell’individuo focalizzando l’attenzione sull’ambiente in cui esso è vissuto, sul sistema, sulla rete di relazioni significative di cui egli è parte e in tal senso considera la famiglia come sistema transazionale soggetto a cambiamenti.

Rivolto alle famiglie…

Si basa sull’osservazione delle modalità di relazione tra il paziente e la sua famiglia e mira a modificare, attraverso un processo di co-costruzione tra lo psicologo e l’individuo/famiglia, i modelli disfunzionali presenti nel contesto entro il quale il disagio del paziente è emerso, stimolando le risorse familiari e rafforzando sia il funzionamento individuale sia quello familiare.

Rivolto all’individuo…

Gli incontri sono individuali. Tuttavia la persona, anche se è solo nella stanza, porta con sé tutte le relazioni significative della propria vita nel presente, nel passato e nell’ipotetico futuro. L’attenzione sarà rivolta alla dimensione relazionale ed interattiva del cliente, non tralasciando comunque pensieri, emozioni, storie e vissuti legati alla dimensione individuale.

Sistemica perché…

Il malessere presentato dalla persona viene letto non tanto come problema dell’individuo, ma come espressione di disagio di uno dei sistemi di appartenenza.

Relazionale perché…

L’identità individuale viene considerata come il risultato delle relazioni significative che la persona ha avuto nel corso della sua vita; pertanto, un eventuale problematica non viene letta e trattata come caratteristica insita nell’individuo, ma come esito di esperienze relazionali.


Il fine della consulenza/sostegno è quello di trovare modalità relazionali diverse con i sistemi di appartenenza.

L’approccio sistemico-relazionale si rivolge a…

Persone che sentono di avere delle difficoltà in specifici rapporti relazionali, per esempio di coppia, genitoriale, tra colleghi di lavoro, a scuola ecc.


Può essere utile al presentarsi di problematiche evolutive da parte dei bambini e/o degli adolescenti.
Questo tipo di approccio è inoltre finalizzato a leggere alcuni eventi e situazioni in modo maggiormente accettabile da un punto di vista emotivo e trovare un significato possibile a difficoltà personali e/o familiari.

 

© 2018 Psicologa Firenze Dott.ssa Eleonora Paparo | via Atto Vannucci, 50134, FIRENZE,

Iscrizione Albo Psicologi della Toscana n. 5978 | P.Iva 06223200483 | C.F. PPR LNR 81T50 D612I

Tutti i diritti di Copyright sono Riservati